FOLLOW US ON   Segafredo Facebook Fan Page Segafredo Iberia Instagram Segafredo Twitter Page
Search the site
Share this page on
Facebook
Twitter
LETTERATURA
This page has not been translated yet in your language. Sorry for the inconvenience.

Segafredo Zanetti continua il proprio impegno nel campo della cultura e della promozione della bellezza nel senso più esteso del termine, in cui è da sempre attiva, facendosi promotrice di un importante evento culturale ad Asolo: il “Festival del Viaggiatore - Premio letterario Segafredo Zanetti”.

Definita dal Carducci “la Città dei cento orizzonti” e ricompresa tra i borghi più belli d’Italia, Asolo ospita il 23, 24, 25 settembre la prima edizione del Festival del Viaggiatore e del Premio letterario Segafredo Zanetti - Città di Asolo, un duplice evento che nasce dall’idea di rilanciare il bellissimo borgo storico che dal Quattrocento è stato il cenacolo di artisti e rifugio di viaggiatori e personaggi internazionali.

Nei tre giorni Asolo si trasforma in un salotto a cielo aperto dove incontrare i ‘viaggiatori’, provenienti dalla narrativa, dalla saggistica, dalla letteratura per ragazzi, ma anche dal mondo della comunicazione, dell’arte, del teatro e della musica.

Con questo progetto orientato al futuro e organizzato da InArtEventi, Segafredo Zanetti intende contribuire a potenziare la riaffermazione culturale dello splendido borgo, ricreando un’atmosfera intellettuale e innovatrice che culminerà nel Premio letterario.

Domenica, alle 17, al Teatro Duse, la cerimonia del «Premio Segafredo Zanetti – Un libro per il cinema», presentata dallo scrittore Paolo Di Paolo: i finalisti sono Silvana La Spina con L’uomo che veniva da Messina (Giunti), Simona Vinci con La prima verità (Einaudi), già vincitrice del premio Campiello, Mauro Garofalo con Alla fine di ogni cosa (Frassinelli), Vito Daniele Cuccaro con Filodèmia (Eretica), Igiaba Scego con Adua(Giunti) e Fabio Genovesi con Chi manda le onde (Mondadori). Il riconoscimento, legato alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, sarà assegnato al libro che risulterà più idoneo a diventare un film.

L’evento si articola nel cuore della cittadina murata svelando piccoli deliziosi scorci, spesso non accessibili al turista, con l’apertura dei più bei luoghi istituzionali e privati che tornano a essere fervidi salotti intellettuali.
Tra tutti spicca lo storico Hotel Villa Cipriani, nobile residenza di campagna articolata su due edifici affacciati sul giardino che cambia cromie ad ogni stagione, che è stata riconvertita in uno charme hotel con ristorante gourmet. L’Hotel Villa Cipriani ha ospitato un interminabile elenco di ospiti illustri: dagli attori Marcello Mastroianni, Vittorio de Sica, Orson Welles, Peter O’Toole, Catherine Deneuve e Kim Basinger, ai capitani d’industria e mecenati Aristotele Onassis e Cesare Romiti, a esponenti della nobiltà internazionale del calibro di Giuliana d’Olanda, del principe Filippo di Edimburgo e della Regina Madre d’Inghilterra.

Per informazioni:
www.festivalviaggiatore.com
www.villaciprianiasolo.com