Condividi la pagina tramite:
Facebook
Twitter
COLTIVAZIONE

La pianta del caffè richiede un clima caldo umido, compreso tra il Tropico del Cancro e il Tropico del Capricorno.

Per questo motivo cresce nella fascia equatoriale di Africa, Asia e America.
La varietà Robusta si adatta ad altitudini e temperature diversificate ed è più resistente a malattie e parassiti, mentre l' Arabica è una specie più fragile, che teme gli eccessi di calore e di umidità.

La coltivazione richiede una temperatura costante fra i 15 e i 25 gradi e un terreno umido, posto in declivi riparati dal vento, in altura tra i 900 e i 1200 metri d'altezza per la qualità Arabica, in piano sotto i 500 metri per la Robusta.

Le piante possono raggiungere i 10 metri di altezza, ma normalmente vengono potate a circa tre metri per facilitare la raccolta.

Durante l’anno si possono avere due o tre fioriture: il tempo che trascorre tra la fioritura e la maturazione dei frutti varia da sei a quattordici mesi.

La produzione annua per pianta è di 1,5 - 2 kg di caffè, salvo nelle piantagioni più modernamente attrezzate dove può superare tali valori.
Maggior produttore di caffè è il Brasile seguito da Vietnam, Colombia, Indonesia, India e Guatemala.

Nell'area sudamericana si produce prevalentemente Arabica, che copre i tre quarti della produzione mondiale, mentre in Africa, India, Indonesia e Vietnam prevalentemente Robusta.