Carrello vuoto 0
Italiano (Italia)

Il Caffè

Il caffè è uno dei prodotti più consumati al mondo, bevanda dell’intelligenza creativa e attiva è perfetto per risvegliare i sensi a qualsiasi ora del giorno. Una bevanda fondamentale per la nostra tradizione, viene consumata ogni giorno indiverse parti del mondo secondo usi e costumi differenti.

Ci sono tantissimi modi di preparare e vivere il caffè e Segafredo Zanetti si impegna ogni giorno per fornirvi la sua idea di caffè di qualità.

Noi di Segafredo Zanetti siamo convinti che non basta fare il caffè, ma che bisogna farlo bene: un prodotto di qualità, dal sapore piacevole in tutte le sue sfumature e capace di adattarsi a diversi momenti può nascere solo dall’esperienza e dalla passione di chi fa il caffè da sempre.

Scopri il caffè Segafredo e l’incredibile viaggio che compie per arrivare fino nella tua tazzina!

La pianta del caffè

Come la maggior parte delle meraviglie che incontriamo nelle nostre giornate tutto parte da un seme, che diventa una pianta della quale cogliamo il frutto.

Coffea Arabica e Coffea Robusta sono le varietà più diffuse della pianta del caffè, una pianta della penisola Arabica che oggi è presente nell'intera fascia equatoriale. L'albero del caffè ha foglie ovali e fiori bianchi e profumati disposti a grappolo. Il frutto è simile a una bacca e contiene due semi.

Coltivazione

Tra il Tropico del Cancro e il Tropico del Capricorno il clima caldo umido permette di coltivare questa pianta magica.

La pianta del caffè richiede un terreno umido e di essere riparata dal vento.
La qualità Arabica viene coltivata ad un’altezza che varia tra i 900 e i 1200 metri mentre la Robusta viene coltivata in piano sotto i 500 metri.

Le piante possono raggiungere i 10 metri di altezza, ma normalmente vengono potate a circa tre metri per facilitare la raccolta. Durante l’anno si possono avere due o tre fioriture: il tempo che trascorre tra la fioritura e la maturazione dei frutti varia da sei a quattordici mesi.

Nell'area sudamericana si produce prevalentemente Arabica, mentre in Africa, India, Indonesia e Vietnam prevalentemente Robusta.

Raccolta

Attraverso il metodo del picking o dello stripping i frutti maturi vengono raccolti e selezionati manualmente. Il picking consiste nella selezione manuale di ogni singolo frutto, mentre per lo stripping viene determinato un punto medio di maturazione, raggiunto il quale i frutti vengono strappati dai rami.

Il terzo metodo possibile è la raccolta meccanica, che si pratica nelle grandi piantagioni quando i filari sono molto distanziati tra loro, con una macchina che scuote le piante per far cadere i frutti più maturi.

Estrazione

Da ogni frutto viene estratto ed utilizzato soltanto il meglio, per la lavorazione di cicchi di qualità.

L’estrazione può avvenire a secco o a umido.
Nel procedimento a secco i frutti vengono distesi a seccare e poi setacciati, spolpati e passati nuovamente in setacci che separano i chicchi dalle impurità. Il procedimento a umido consiste nel convogliare l'acqua in canali di scorrimento dove i frutti vengono passati al setaccio. Successivamente vengono posti per quasi due giorni a lavaggi che ne asportano lo strato zuccherino. Vengono poi seccati al sole o artificialmente e liberati da eventuali residui.

Selezione

Ottenuti i cicchi ognuno di essi viene selezionato e soltanto i migliori verranno lavorati per ottenere le miscele caffè Segafredo.

Occorre fare una cernita dei chicchi per eliminare eventuali difettosità e impurità. I principali controlli applicati sul caffè verde vengono effettuati attraverso macchinari ottico/laser che eliminano i grani che non rispondono ai parametri concordati.

Torrefazione

La torrefazione è quell’arte attraverso cui ogni miscela viene caratterizzata dal suo aroma specifico. Per Segafredo Zanetti torrefazione significaricerca e innovazione tecnologica costante.

Nel processo di torrefazione, o tostatura, i chicchi crudi vengono passati nelle macchine tostatrici dove vengono scaldati e rimescolati costantemente fino a quando la temperatura raggiunge i 200-230°C.
Attraverso la torrefazione si formano le componenti aromatiche del caffè, che perde di acidità e assume un gusto amaro tanto più spiccato quanto più il caffè viene tostato.

Miscelazione

Per ottenere il blend desiderato c’è bisogno di esperienza e mani sapienti, Segafredo Zanetti ha entrambi!

La miscelazione consiste nel dosare con sapienza le differenti varietà di caffè crudo, o già tostato, per ottenere uno specifico blend. Per ogni caffè Segafredo Zanetti esiste una miscela di riferimento denominata che viene stabilita da un gruppo di esperti.

Macinatura

A ogni miscela corrisponde un tipo di macinatura ben precisa, perché quando si tratta di caffè di qualità ogni dettaglio è importante.

Il tipo di macinatura dipende dalla destinazione d’uso della polvere di caffè.

Nella preparazione filtro deve essere equilibrata, per la moka è necessaria una macinatura media, nella preparazione del caffè espresso invece deve essere fine e regolata secondo il tipo di macchina impiegata.

Confezionamento

Nel caso del caffè, l’abito fa il monaco! Ogni varietà di caffè Segafredo Zanetti è confezionata nel modo migliore per mantenere le sue caratteristiche.

Per diversi caffè sono necessari metodi di confezionamento differenti. Per il caffè in grani Segafredo Zanetti utilizza dei sacchi a valvole che consentono all'anidride carbonica di uscire prevenendo l'entrata di ossigeno o vapore acqueo. Per il caffè macinato, invece, che perde i suoi gas in poche ore, il confezionato avviene generalmente sotto vuoto.